La curiosità è un elemento innato nei bambini. E' la sete di capire e conoscere, che li porta già nella primissima infanzia a cercare di muoversi, gattonare, camminare per esplorare quello che li circonda, toccando, ascoltando, assaggiando. Verso i 3 e 4 anni si prosegue con la fase dei "Perché", mentre nei più grandi, la curisità diventa passione per argomenti specifici, che i ragazzi amano approfondire di pari passo con l'acquisizione di nuove conoscenze. Per questo è importante che la curiosità venga riconosciuta come motore propulsivo indispensabile nella crescita, e venga incoraggiata nel rispetto delle attitudini e inclinazioni di ciascun bambino. Essere curiosi predispone a una buona interazione col mondo e con le altre persone, stimola la voglia di imparare cose sempre nuove, favorisce la capacità di approfondire. Praticamente qualsiasi gioco è in grado di stimolare la curiosità dei bambini. L'accortezza sta piuttosto nel saper scegliere un gioco dopo aver osservato i bambini e capito quale tipo di stimolo possa offrire quel determinato oggetto, e se corrisponde alla soddisfazione di una curiosità e dell' esigenza di scoprire qualcosa di nuovo. Per questa ragione le nostre proposte spaziano in ambiti molto diversi, dalla manualità alla scienza, dalle costruzioni ai giochi all'aria aperta e così via, attraversando campi e saperi molto diversi fra loro. Ogni proposta è pensata e scelta perchè offra spunti e stimoli: giocattoli che accompagnino i bambini alla scoperta del mondo e li aiutino a mantenere vivo il loro naturale interesse per tutto ciò che lio circonda.