Sin dai primi mesi di vita i bebè sviluppano una grande curiosità verso il proprio corpo: "assaggiando" e toccando le varie parti, acquisiscono importanti informazioni che fanno da background alla presa di consapevolezza di sé. Verso i 12 mesi i bambini cominciano a riconoscere e nominare le varie parti che compongono il corpo, che via via sono in grado di individuare con sempre maggiore sicurezza. La consapevolezza del corpo è una tappa essenziale dello sviluppo, che matura nell'arco di diversi anni e permette di avere coscienza dei movimenti, delle percezioni e delle sensazioni che l'esterno ci comunica. E' quindi molto utile stimolare la consapevolezza del corpo, e farlo giocando rende l'esperienza coinvolgente e divertente non solo per i bambini. Attività motorie libere o strutturate, come semplici esercizi di yoga, percorsi da superare, corde da salto o giochi che ingaggiano l'equilibrio sono solo alcuni esempi delle numerose possibilità da sperimentare per incoraggiare i bambini a "occupare il loro spazio".