Dai 9 ai 14 anni è una grande età di passaggio. Tra i 9 e i 12 anni è il momento in cui il gioco diviene veicolo di socializzazione più duratura e quindi è l’epoca dei giochi di società e degli esperimenti scientifici condivisi. L’ambiente e le amicizie divengono decisive nella scelta e la concorrenza dei videogiochi è sempre più” spietata”. I giochi per bambini fra i 9 e i 12 anni favoriscono la socializzazione, la sfida intellettuale e la scoperta. È dai 12 ai 14 anni che muta il rapporto con il gioco, che si trasforma impercettibilmente in apprendimento di ”tecniche” e abilità sempre nuove. È importante che i ragazzi vengano posti in condizione di poter mediare tra le mode da un lato e le loro reali esigenze di gioco dall’altro. I giochi per ragazzi fra i 12 e i 14 anni sono studiati per soddisfare la voglia di scoperta scientifica e per allenare in modo divertente le capacità di ragionamento. Questa è l’età in cui giocare si confonde col fare esperimenti. Dalla dinamo alle cellule solari, i ragazzi impareranno a produrre energia senza ricorrere alla presa elettrica: un’ottima palestra per affrontare l’attuale allarme ecologico. E questa è solo una parte delle sperimentazioni a sfondo scientifico possibili a quest’età: talvolta mascherate da semplici passatempi o da giochi di abilità manuale.