Le attività che incoraggiano lo sviluppo sensoriale sono moltissime e coinvolgono sia bambini molto piccoli, già di pochi mesi, sia bambini più grandi, intorno ai 3 anni e oltre. Per i bimbi è naturale affrontare la scoperta del mondo attraverso i sensi. I neonati e i bebè utilizzano i cosiddetti "sensi da contatto", privilegiando il tatto e il gusto, quindi le prime esplorazioni saranno l'afferrare, scuotere, assaggiare gli oggetti che hanno intorno. In questa fase è fondamentale che i giochi abbiano caratteristiche di dimensioni e materiali tali da garantire la massima sicurezza e piacevolezza d'uso. Gli adulti, quindi, devono scegliere privilegiando questi requisiti, per creare un assortimento che si differenzi per consistenza e tipologia: ad esempio oggetti morbidi o duri,di legno o stoffa ecc. in questo modo il neonato inizia a conoscere e riconoscere alcuni elementi significativi che distinguono un oggetto dall'altro, e più avanti nello sviluppo inizierà a ricordarli e catalogarli. Per i bambini di 2 anni e oltre, si può invece favorire la scoperta proponendo giochi con superfici tattili diverse, oggetti sonori, costruzioni semplici realizzate con svariati materiali. In questo modo si amplierà la possibilità di garantire una varietà di stimoli, e il bambino potrà scegliere di volta in volta a quale esperienza dedicarsi, scoprendo nuovi particolari del mondo che lo circonda e acquisendo sempre maggiore consapevolezza e autonomia.